10 chitarre storiche sotto i 1.000 euro

Di Miguel Ángel Ariza

La storia del mondo delle sei corde non si nutre solo di chitarre costose. Ecco perché abbiamo voluto offrire in questo elenco il nome di 10 chitarre che si trovano in una fascia di prezzo inferiore ai 1.000 euro (alcune molto al di sotto) e che, per un motivo o per un altro, sono degne dell’aggettivo ‘storiche’, per gli artisti che le hanno suonate, per il loro design rivoluzionario o semplicemente perché la loro qualità di costruzione e quella sonora -a un prezzo molto basso- le hanno fatte diventare autentiche ‘best seller’. Ciò di cui siamo sicuri è che tutte reggono dignitosamente il paragone con modelli che costano migliaia di euro in più rispetto a loro.    

Danelectro DE 59M
 

La più economica della Danelectro unisce il suo meraviglioso e caratteristico design a tonnellate di storia Rock. Soprattutto perché ha accompagnato molti dei tour di una delle band più famose di tutti i tempi, i Led Zeppelin. Fu la prescelta di Jimmy Page per eseguire alcune delle loro canzoni dal vivo, soprattutto diversi passaggi con lo slide come in In My Time Of Dying.
 

 

Taylor Baby Taylor
 

Non è la prima volta che parliamo di queste "piccole" della grande marca di chitarre acustiche Taylor, ma è irrimediabile. Il basso costo e le misure ridotte non impediscono che venga scelta da grandi star del calibro di Taylor Swift o della sfortunata Amy Winehouse. Come abbiamo già detto, sembra che gli artisti del XXIº secolo abbiano optato per questo tipo di chitarre, visto che anche l’onnipotente Martin&Co. ha il suo modello e uno dei più acclamati artisti del momento, Ed Sheeran, utilizza queste chitarre su piccola scala.
 

 

ESP LTG KH-202
 

È dagli anni ’90 che la versione 'tascabile' della 602 del signor Kirk Hammett, chitarrista dei Metallica, rappresenta una delle prime scelte, da parte dei futuri virtuosi del metal, per cominciare a correre su e giù per i manici. Anche l'argentino Papo saltò su questo treno a metà degli anni '90 sostenendo che fosse una delle sue chitarre preferite.
 

 

Epiphone Casino
 

Probabilmente è il modello più storico dell'intera lista e non solo per essere stata la chitarra più importante di John Lennon. Era uno dei modelli di chitarre più usati da quasi tutti i gruppi dell'invasione britannica degli anni 60, una delle chitarre, in pratica, che ha cambiato per sempre la musica pop e rock. Se è vero che il modello attuale dista abbastanza dalle caratteristiche del mitico modello degli anni 60 (quando la Epiphone era ancora un marchio indipendente), il suo design continua a fare innamorare ogni chitarrista che la incontri. Nella sua versione ‘moderna’, comunque, è stata utilizzata da gruppi mitici come gli Oasis.
 

 

Blade Texas Pro
 

Una delle imitazioni più desiderate della leggendaria Fender Stratocaster è arrivata nelle nostre vite dalla Svizzera. Ai tre pickup del modello Fender aggiunsero un selettore extra per il tono a tre posizioni che ha dato a una chitarra già versatile ancora più possibilità. Le prime chitarre 'Made in Switzerland' di questo modello sono oggi modelli molto popolari grazie ad una costruzione di qualità che mantengono ancora oggi.
 

 

Yamaha Pacifica
 

Questa chitarra della Yamaha si è guadagnata un posto nella lista delle storiche poiché durante molti anni era forse la chitarra –fra quelle ‘low cost’- con il miglior rapporto qualità-prezzo. Questo ‘dettaglio’ fece vendere alla Yamaha grandi quantità di questo modello, cosa che continua a fare tutt’oggi.  

   

Cort MBC 1
 

I Muse basano gran parte del loro potenziale su un sound assolutamente travolgente e perfetto e il loro leader, Matt Bellamy, ha messo la sua firma su questo modello di chitarra…con questo abbiamo detto tutto. Cort è un altro marchio che, senza giocare in prima divisione, in termini di prezzi elevati di chitarre, è da anni che riceve elogi per i loro prodotti in termini di qualità-prezzo e questa MBC 1 ne è un ottimo esempio.
 

 

Ibanez JEM
 

Ancor più mitica della signature di Kirk Hammett, troviamo questo modello base della Ibanez JEM. Anche se si tratta della ‘sorella piccola’ rispetto ai modelli utilizzati da Steve Vai, incorpora molti miglioramenti nel design, ideato dall'ex chitarrista di Frank Zappa e Whitesnake. È indubbiamente uno dei modelli che ha spinto oltre l'evoluzione nella costruzione delle chitarre.
 

 

PRS Santana
 

È il modello base della chitarra scelta da Carlos Santana per tirar fuori uno dei toni più caratteristici di tutta la storia. Abbiamo parlato a suo tempo, su Guitars Exchange, del calvario per il quale passò il buon vecchio Paul Reed Smith per convincere Santana che la sua chitarra era quella che l’artista messicano stava aspettando da una vita. Il risultato di molti prototipi e molti sforzi a carico del liutaio è questo modello che Santana ha già reso leggendario.
 

 

G&L Tribute Legacy
 

Questo modello di chitarra è il tentativo di Leo Fender di migliorare il più grande di tutti i suoi contributi alla musica -che non sono pochi-...la Fender Stratocaster. Infatti, nel caso in cui alcuni non lo sapessero ancora, il signore dietro alla “L” del marchio G&L è lo stesso che dà il nome alla più grande compagnia di chitarre del pianeta... e che non gli appartiene più. Questo modello di strat proveniente dalla sua nuova compagnia, è stato elogiato fin dai suoi primi modelli da un’infinità di chitarristi. Sarà perché se c'è qualcuno al mondo che sappia come fare una Stratocaster sarà probabilmente il tipo che l’ha progettata.