Unplugged

JukeBox

Sonic Youth - Sister (1987)

Sonic Youth era il gruppo alternativo definitivo: avevano il suono, il concetto e la attitudine. Erano cool. Gli mancavano solo le canzoni. Con Sister iniziarono a raffinarsi e a trovare i veicoli perfetti per esporre tutta la loro teoria, rendendo questo disco uno dei primi del genere poi noto come noise pop, una formula che si...

Ben Harper - The Will To Live (1997)

Nel 1997 Ben Harper era uno dei favoriti della critica con due dischi sul mercato, Welcome To The Cruel Worls e Fight For Your Mind, che lo collocavano nel revival blues e folk, principalmente acustico, con le sue caratteristiche Weissenborn suonate sulle ginocchia con lo slide, conosciute come lap guitar. Quell’anno, con The Will To Live,...

The Derek Trucks Band - Joyful Noise (2002)

Solo ascoltando i primi 24 secondi di questo disco, viene da chiedersi “È resuscitato Duane Allman?”. Quando vieni a sapere che chi suona in questo modo è il nipote di Butch Trucks, batterista degli Allman Brothers, che si chiama Derek per rendere omaggio a quel gruppo fittizio chiamato Derek & The Dominos in cui militava il maggiore...

Bob Marley & The Wailers - Exodus (1977)

Non è un caso che questo disco si chiami così, Exodus è il disco dell’esilio di Bob Marley, l’opera che fu registrata a Londra, dopo che cercarono di assassinarlo in Jamaica, e che finì per consolidarlo come la più grande star del Terzo Mondo della Storia. Diviso in due parti, una prima più politica e religiosa e una seconda dedicata...

The Beatles - Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band (1967)

Nel 1965 Brian Wilson ascoltò Rubber Soul e rimase esterrefatto, i Beatles avevano pubblicato un disco perfetto dalla prima all’ultima canzone, senza punti morti. Fu così che un anno dopo nacque Pet Sounds, un disco unico in cui spremette il massimo da uno studio di registrazione. I Beatles, e Paul in concreto, rimasero affascinati dal...

Oasis - (What's the Story) Morning Glory? (1995)

Il 1995 fu l’anno ufficiale del Britpop, l’NME e altri giornali musicali britannici, sempre disposti a vendersi anche la madre se necessario, non credevano ai loro occhi per le vendite che stavano avendo grazie alla nuova riedizione della domanda più stupida di tutti i tempi: “Beatles o Stones?”, che nel 1995 si trasformò in: “Oasis...

The Allman Brothers Band - Eat A Peach (1972)

Il 29 ottobre del 1971 Duane Allman moriva in un incidente con la sua Harley Davidson. Gli Allman Brothers, la sua band, erano nel loro momento migliore e proprio in quel mese di ottobre At Fillmore East diventava disco d’oro. Duane era nel bel mezzo delle registrazioni del nuovo disco e la sua morte fu molto più di uno shock per il resto...

The Black Crowes - The Southern Harmony And Musical Companion (1992)

The Southern Harmony And Musical Companion arrivò agli inizi degli anni ’90, quando il grunge e la musica alternativa erano in pieno auge. I Black Crowes non potevano essere in minor sintonia con quei generi e con i loro esponenti, ma condividevano con loro un certo rifiuto verso il pomposo hair metal del decennio precedente. Così, mentre...

Radiohead - Ok Computer (1997)

Con il loro terzo disco, i Radiohead riuscirono a quadrare il cerchio unendo due mondi contrapposti fino a quel momento: il rock di chitarre ‘pure’ del loro disco precedente, The Bends, con la sperimentazione tecnologica di altre musiche e universi che sarebbero arrivati con il loro disco successivo, Kid A. Ok Computer fu l’album con...

The Black Keys - El Camino (2011)

I Black Keys cominciarono la loro carriera nell’ombra dei White Stripes e, come per Jack White, il blues rock e il garage più basico e schematico -chitarra voce e batteria-, erano il loro forte. Poco a poco si sono guadagnati una reputazione e una carriera di tutto rispetto: nel 2008 si allearono con il produttore Brian Burton, meglio...

Foo Fighters - Wasting Light (2011)

Se il disco/documentario Sonic Highways (meglio come documentario che come disco, fra l’altro) insegna qualcosa, è che le influenze di Dave Grohl passavano dal rock classico alla scena alternativa e hardcore di cui fece parte. Amava i Beatles e gli Hüsker Dü, sospeso tra la ricerca del rock “fai da te” e quello da stadio. Se teniamo...

Albert King - Born Under A Bad Sign (1967)

Albert King, uno dei tre re del blues insieme a B.B. e Freddie, raggiunse la cima quando firmò un contratto con la mitica casa discografica Stax nel 1966. King lanciò una serie di single sublimi tra marzo del ’66 e giugno del ’67 che furono messi insieme in questo disco, lanciato nell’agosto del 1967. Ad accompagnarlo fu la banda fissa...

Pearl Jam - Ten (1991)

Fra le grandi band che nacquero a Seattle all’inizio degli anni ’90, i Perl Jam  erano quelli che avevano più chiaramente le radici nel rock classico. Può essere che a Vedder, Gossard, McCready e ad Ament piacessero i Pixies ma non si notava tanto come il loro amore per Hendrix, Kiss, Neil Young o The Who. Non è strano che di...

Deep Purple - Made In Japan (1972)

Made In Japan è come se fosse il Best Of della formazione più popolare dei Deep Purple, quella conosciuta come MK II, i cui membri originali Ritchie Blackmore, Ian Paice e John Lord furono affiancati da Ian Gillan e Roger Glover per diventare una delle band di riferimento dell'hard rock. Il disco fu registrato nell’agosto del 1972, durante...

Nirvana - Nevermind (1991)

Si suppone che gli anni ‘90 iniziarono il primo di gennaio del 1990 ma non fu così: la decade ebbe il suo vero inizio il 24 settembre del 1991, il giorno in cui apparse Nevermind dei Nirvana sugli scaffali dei negozi di dischi. Ne arrivò la conferma l’11 gennaio del 1992, quando il disco sorpassò Dangerous di Michael Jackson...

Gary Moore - Still Got The Blues (1990)

Era predestinato a fare un disco come Still Got The Blues. Non per altro, Gary Moore fu uno di quei tanti ragazzi che decise di imbracciare una Les Paul dopo aver ascoltato Eric Clapton suonare con John Mayall e i Bluesbreakers: disse sempre che All Your Love fu la canzone che gli cambiò la vita. Come se non bastasse, fu il custode di una...

John Mayall - Blues Breakers with Eric Clapton (1966)

Il disco più importante della storia del blues britannico porta la firma di uno dei padri di quel genere musicale nel Regno Unito, John Mayall, ma ha un protagonista distinto, un giovane Eric Clapton che rese onore alle scritte Clapton Is God che avrebbero inondato Londra. Il chitarrista aveva abbandonato i Yardbirds dopo aver registrato For...

Pink Floyd - Wish You Were Here (1975)

Quattro note della Stratocaster nera di David Gilmour (Si bemolle, Fa, Sol, Mi) furono il detonante del disco più malinconico e sentimentalmente carico della carriera dei Pink Floyd. Quelle quattro note fecero scattare qualcosa nella testa di Roger Waters e gli fecero tornare in mente il suo amico ed ex leader e fondatore della band, Syd...

Jeff Buckley - Grace (1994)

Quando l’ho conosciuto, era già morto. Quando l’ho ascoltato, quando ho ascoltato la sua musica per la prima volta, voglio dire. La sua voce prodigiosa. La sua chitarra.     Questa è un’altra di quelle storie drammatiche del rock, un’altra giovane genialità resa eterna dalla morte. È anche la storia di...