Le tue ricchezze arderanno

Di Paul Rigg

Le grandi band, come i migliori leader, sanno quando cogliere le opportunità quando si presentano. Gli straordinari live degli Alter Bridge, per esempio, non vedevano l'ora di incrementare la loro reputazione e la loro base di fan con un ampio tour per promuovere il loro album Walk The Sky quando la pandemia globale bloccò il loro tour; ma hanno approfittato del materiale live che avevano registrato per aiutare a produrre questo EP di sette tracce, Walk The Sky 2.0 (6 novembre 2020; Napalm Records).  

   

Un virus mortale che mette sottosopra il mondo dovrebbe fornire una miniera d'oro in termini di ispirazione lirica per le band heavy, e non solo per quelle all'estremo del death metal. E, ancora una volta, gli Alter Bridge hanno colto questo momento scrivendo e producendo un nuovo brano inedito che si annuncia come un classico, Last Rites, che è l'unico nuovo pezzo in studio dell'album. Se vi piace il suono di una chitarra fortemente distorta, allora il chitarrista Mark Tremonti ve lo serve a meraviglia, e se vi piace il contrasto con la voce potente e melodica, allora troverete il cantante Myles Kennedy che scala altezze sublimi. La fusione dei due mi ricorda il miglior lavoro degli Alice in Chains, mentre Kennedy lancia il messaggio minaccioso: "non ci sarà l'estrema unzione, il futuro è tutto fuorché incastonato nella pietra... quindi dite addio all'unico modo di vivere che abbiate mai conosciuto".
    

Tremonti e Kennedy sono superbamente supportati dal batterista Scott 'Flip' Phillips e dal bassista Brian Marshall nelle sei canzoni dal vivo che seguono. Gli Alter Bridge sono una formazione estremamente solida e che risplende nella produzione di questo EP, in cui ogni strumento è cristallino.
  

   

Wouldn't You Rather
dà il via alla sezione live con un lavoro chitarristico brillante di Tremonti, che può essere visto suonare la sua PRS signature nera, in una performance dal vivo. "Vendi te stesso per poco e compra un mondo di dolore, Segui la tua felicità o pagane il prezzo, Tutte queste lezioni le ho imparate così bene, Non c'è guadagno che valga il commercio di sé", intona Kennedy mentre riflette sulle lezioni che la vita gli ha insegnato. 
     

Pay No Mind
e Godspeed sono entrambe caratterizzate da un grande lavoro di sintetizzatore d'atmosfera. Questi brani e Dying Light fanno da 'sandwich' ai miei due brani preferiti di questo EP, Native Son e In the Deep, che possono essere ascoltati e visti entrambi su un clip live (vedi la selezione di video qui sotto) dal loro concerto a Colonia, Germania, il 26 novembre 2019.
  

   

La qualità sonora di questa particolare registrazione lascia un po' a desiderare, ma mostra il quartetto vestito come di consueto in pantaloni e magliette nere e mette in mostra Tremonti in quest'ultimo brano con una delle sue tante PRS.    

La ballata Dying Light, lunga sei minuti, ha un grande ritornello di Kennedy e chiude in modo appropriato l'EP.    

Il gruppo nordamericano Alter Bridge ha fatto molta strada da quando venivano chiamati "gli ex membri dei Creed" e ora si sono affermati come una delle più grandi rock band del pianeta. I loro primi album in studio, in particolare, hanno contribuito a stabilire la loro reputazione, ma è dal vivo quando mostrano davvero la loro bravura come musicisti, e questo EP non farà certamente altro che cementare questo status. 
  

Photogallery